photo

 

La madre di Shinjo seguiva una fede derivata dal culto tradizionale giapponese Shinto, mentre il padre era fedele del Buddhismo zen. Shinjo, invece, da ragazzo mostrava pił interesse per la scienza, l'arte e la meccanica.

 

Breve cronologia

1906 Nasce nella prefettura di Yamanashi col nome di Fumiaki Ito. 1912 Alla scuola elementare mostra capacitą scientifiche e attitudine al disegno. 1918 Apprende dal padre la scienza della divinazione tradizionale. 1921 Lavora nell'isola di Hokkaido. Il padre muore. 1922 Ritorna a Yamanashi. 1923 Si trasferisce a Tokyo e assiste al Grande Terremoto del Kanto. 1925 Si dedica alla fotografia e costruisce apparecchi radiofonici. 1927 Viene reclutato nell'esercito, scatta delle fotografie aeree. 1928 Termina i due anni di servizio militare. 1929 Comincia a lavorare come ingegnere aeronautico, studia la scienza della divinazione. 1932 Sposa Tomoji. 1934 Vince un concorso fotografico. 1935 Entra in possesso di un'antica statua raffigurante l'Achalanatha. 1936 Entra al monastero Daigoji, quindi fonda un ordine buddhista. 1937 Il suo primo lavoro artistico: un rilievo raffigurante l'Achalanatha. 1938 Riceve il nome buddhista di Shinjo (Vero Veicolo). 1946 L'ordine si separa dalla scuola Shingon e diventa indipendente. 1951 L'ordine viene rinominato Shinnyo-en con a capo Tomoji Ito,sua moglie. 1956 Decide di scolpire la statua del Parinirvana. 1957 Completa la scultura in soli 3 mesi. 1958 Comincia nuovamente un'intensa attivitą artistica. 1964 Viene pubblicata la prima raccolta delle sono-uta, brevi versi sull'insegnamento. 1966 Conferenza dell'Associazione Mondiale Buddhista. 1967 Viaggia in Europa per promuovere relazioni di amicizia e scambi interreligiosi. 1976 Presiede le celebrazioni per il 1.100esimo anniversario del monastero Daigoji. 1986 Shinjo festeggia il suo ottantesimo compleanno; e il cinquantesimo anniversario di Shinnyo-en. 1989 Muore all'etą di 83 anni.

Cronologia completa